Avere una attività commerciale di vendita al dettaglio può voler dire purtroppo essere vittima di furti, grandi o piccoli che siano; è importantissimo quindi adottare tutte le risorse possibili per garantire la giusta sicurezza, partendo proprio dagli antitaccheggio.

Per garantire la giusta sicurezza alla propria attività e dormire sonni tranquilli, oltre ai sistemi di videosorveglianza e alla nostra attenzione, è sempre meglio affidarsi a dei veri professionisti del settore che possano garantirci una sorveglianza passiva e che siano in grado di proteggere le nostre attività anche al momento della chiusura.

A Roma c'è un'azienda che grazie ai suoi vent'anni di esperienza è una vera garanzia quando si parla di sicurezza, la Hydra Servizi Fiduciari  è una delle migliori agenzie del settore e tra i suoi servizi specializzati vanta un servizio di controllo realizzato da veri professionisti del settore con esperienza e passione per la professione. Oltre alla sorveglianza attiva o passiva, uno dei sistemi più diffusi e adottati per evitare di essere derubati prevede l'utilizzo delle etichette antitaccheggio: queste sono una delle soluzioni più utilizzate e più risolutive efficaci e spesso vengono accompagnate da un sistema di videosorveglianza.

Queste etichette sono piccole e discrete ma molto efficaci in quanto si attaccano alla merce e comunicano con le barriere antitaccheggio inviando dei segnali in codice. Una volta ricevuto il messaggio le barriere attivano gli allarmi acustici grazie all’emissione di impulsi elettronici. Tra le etichette antitaccheggio quelle adesive sono le più diffuse e vengono utilizzati per svariate tipologie di prodotti, soprattutto nel settore dell'abbigliamento e in quello della cosmesi, in quanto possono attaccarsi agilmente alle superfici dei prodotti più disparati grazie alla loro corpo flessibile e hanno inoltre un ottimo rapporto qualità prezzo.

Esistono quattro tipologie di etichette:

  •  le etichette a radiofrequenza che possono essere rigide di solito in plastica o adesive queste possono essere attaccate ai prodotti specialmente utilizzate nei negozi di abbigliamento; sono dotate di un codice a barre che viene letto da un laser al momento dell'acquisto, e che dialoga con le barriere all’uscita tramite degli specifici segnali . Quando il segnale emesso dall’etichetta viene intercettato dalla barriera antitaccheggio, scatta un allarme sonoro che permette di segnalare i furti.

 

  • Le etichette magneto-acustiche dotate di due lamelle di metallo che producono delle microvibrazioni quando oltrepassano le barriere e fanno scattare un segnale acustico; sono di dimensioni ridotte e per questo possono essere applicate all’interno della merce come nel caso di una etichetta interna. Utilizzano i campi magnetici e una possono coprire un’ampia area

 

  • Le etichette elettromagnetiche composte da placche di fero o di altro materiale elettromagnetico, e questo elemento le rende riutilizzabili perché si possono smagnetizzare e magnetizzare moltissime volte. Sono in generale meno diffuse di quelle a radiofrequenza.

 

  • Le etichette antitaccheggio con Rfid, l’ultima novità dei sistemi antifurto. Queste etichette permettono di ritrovare la merce rubata oltre che di prevenire i furti grazie al loro innovativo chip che contiene le informazioni del prodotto, oltre al segnale; questo significa che i sistemi di gestione e la merce sono in continuo dialogo tra loro.
4/27/2022 telemaco Roma agenzia servizi fiduciari vigilanza videosorveglianza antitaccheggio